Pasta all’uovo fatta in casa

Ogni volta che faccio la pasta fatta in casa, ritorno bambina nella cucina di nonna Maria.

La pasta fatta in casa è una delle grandi tradizioni della cucina italiana che non ha perso la sua storia, ne la sua strada.
Vi serviranno uova e farina, niente altro, un piatto di prima portata che nasce da poco.

Ingredienti

  • Le dosi sono facili: per ogni 100 g di farina, 1 uovo.
  • La farina tipo 0 oppure 00.
  • Le uova possibilmente fresche.
  • Non occorre sale ne acqua.
  • L’olio di oliva 1 cucchiaio ogni 350 g, a seconda delle scuole di pensiero.

Procedimento

Setacciate la farina per fargli prendere aria e per evitare i grumi, spargetela direttamente sulla spianatoia di legno, realizzate una fontanella con un catino centrale molto largo e dalle sponde basse.
Rompetevi le uova una alla volta e con una forchetta iniziate a sbatterle all’interno del catino.
Quando le uova saranno ben amalgamate, iniziate a incorporare la farina partendo dai bordi, non appena la farina sarà intrisa, iniziate a lavorarla con le mani fino ad ottenere un impasto morbido e setoso.
Formate una palla e lasciatela riposare coperta da una ciotola rovesciata per almeno mezzora.
Volendo potete avvolgere l’impasto in un tovagliolo di stoffa e chiuderlo in un recipiente ermetico.
Può essere conservato in frigo fino al giorno dopo.
Al momento dell’utilizzo, riprendete l’impasto e lavoratelo ancora per alcuni minuti, staccatene una piccola parte e lasciate l’altra sempre coperta.
Imbracciate il mattarello e rullate l’impasto in una striscia verticale, ripiegate la striscia a metà e rullatela ancora sempre verso l’esterno.
A questo punto sarete pronti ad usare la sfogliatrice (macchina per tirare la pasta), cominciate sempre dallo spessore più largo fino ad arrivare allo spessore desiderato, per consiglio eviterei l’ultimo passaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *