22 anni di “Cantine aperte”

Cantine aperte l’iniziativa del movimento per il turismo del vino che ogni ultima domenica di maggio apre in tutta Italia le cantine di tante fattorie, quest’anno compie 22 anni.

Carmignano è tra le più piccole Docg d’italia, ma tra le più antiche nel mondo, con quattordici produttori, di cui cinque aderenti all’iniziativa.
La fattoria di Bacchereto, la tenuta di Capezzana, il podere il Sasso, la fattoria Ambra e la tenuta Castelvecchio.
Si potrà aprofittare per degustare i blasonati vini Doc e Docg e saperne di più sulle aziende, per scambiare due parole con chi li produce e scoprire i segreti di vinificazione ed affinamento.
Una domenica a deliziare il palato con stuzzichini e prodotti tipici carmignanesi.
Due cuori e una Lasagna pubblicherà durante il mese di maggio, cinque ricette dedicate a Carmignano e all’evento “Cantine aperte”.
 
Base di ogni ricetta il fico secco, prodotto tipico carmignanese.
Ad ogni piatto sarà abbinato un vino prodotto nelle cinque fattorie che aderiscono all’evento.
 
Ecco in anteprima il Menù:
 
Pane fatto in casa con noci, fichi secchi e lardo di colonnata, in abbinamento con un vino “Il Sasso” del 2012 (podere Il Sasso).

Crostini di fegatini con fichi secchi, in abbinamento con un vino “Ambra” riserva del 2009 (fattoria Ambra).

Reginette con radicchio rosso, salsiccia e fichi secchi, in abbinamento con un vino “Terre a Mano” del 2011 (fattoria di Bacchereto).
 
Arista di maiale con fichi secchi, in abbinamento con un vino “Ghiaia della Furba” del 2007 (tenuta di Capezzana).

Biscotti di frutta secca e fichi secchi, in abbinamento con un “Vin Santo” del 2010 (tenuta Castelvecchio).