Tagliatelle con i funghi prugnoli

In questo periodo dell’anno, si va in cerca di prugnoli nei prati e nei cespugli di spine dei pruni selvatici.
Fungo dal sapore unico, delicato e inconfondibile.
Viene infatti usato anche crudo a mo di tartufo.

Ingredienti

Per 4 persone

  • 4/5 nidi di tagliatelle
  • 350 g di prugnoli
  • 1 spicchio d’aglio
  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • prezzemolo q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento

Pulite i funghi con l’aiuto di un panno rimuovendo ogni residuo di terra, lavateli e metteteli ad asciugare su di un canovaccio.
Tagliate i gambi a rondelle e affettate grossolanamente il cappello.
Mettete al fuoco una pentola capiente con sufficiente acqua salata e portatela a bollitura.
In una padella soffriggete l’aglio nell’olio senza farlo colorire, aggiungete i funghi, il sale e fate cuocere per circa 10 minuti.
Scolate quindi la pasta e fatela saltare in padella insieme hai funghi quasi crudi, spolverate con del prezzemolo tritato e del pepe nero.
(Io insieme al prezzemolo trito anche qualche fungo crudo).
Ricordate che i prugnoli non vanno mai fatti cuocere eccessivamente.
Se volete potete aggiungere della panna da cucina o del parmigiano reggiano grattugiato.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *