Pomarola toscana

Ogni Agosto di ogni anno, da quando io ricordi, la mia famiglia si raduna al gran completo per preparare centinaia di vasetti di Pomarola.
Mio padre adora questo avvenimento e passa tutto il resto dell’anno a pianificarlo nei minimi dettagli, dalla scelta dei barattoli, al controllo dei tappi, alla semina dei pomodori nel suo orto.
E anche per questo anno … La Pomarola è fatta.

Ingredienti

  • 1 kg di pomodori freschi ben maturi (Piccadilly o San Marzano)
  • 1 cipolla
  • 2 carote
  • 1 costola di sedano
  • 10 foglie di basilico
  • sale q.b.

Procedimento

Lavate i pomodori e incideteli leggermente dai lati.
Metteteli in una pentola e portateli a bollore per 15 minuti circa.
Scolate gran parte del liquido di cottura se ne hanno prodotto in eccesso.
Aggiungete tutte le altre verdure tagliate grossolanamente, un pizzico di sale e cuocete a fuoco medio per circa 1 ora.
Passate al passatutto.
Condite con olio extravergine d’oliva a crudo e le foglie di basilico.
Si mantiene bene in frigo per 3/4 giorni, altrimenti potete congelarla.
Potete anche conservarla per un lungo periodo, nei barattoli di vetro procedendo come segue:
Procuratevi dei barattoli di vetro e i relativi tappi.( I tappi dovranno essere nuovi).
In una pentola pulita fate quindi sterilizzare i barattoli con i tappi, facendoli bollire in abbondante acqua per almeno 30 minuti.
Per evitare che si rompano mettete un canovaccio di cotone nella pentola prima di metterla sul fuoco e inserite i lati dello straccio tra i barattoli..
Lasciateli raffreddare fino a quando non riuscirete a maneggiarli, fateli asciugare e inserite al loro interno un paio di foglie di basilico fresco e la passata di pomodoro.
Chiudete i barattoli con la passata di pomodoro ancora calda lasciando un centimetro di vuoto.
Rimettete i barattoli ma questa volta a testa in giù, in una pentola con abbondante acqua e fateli bollire altri 30 minuti.
Questa operazione anche se un po lunga, è assolutamente necessaria per garantire la sterilizzazione e il sottovuoto dei barattoli.
Per essere veramente certi che si sia creato il sottovuoto premete il coperchio del vaso, se è immobile è andato tutto bene, se invece sentite clic dovete cambiare tappo e ripetere l’operazione.
Conservate i barattoli di pomarola in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e dalla luce.

 

One comment

  1. Anch'io mi sono cimentata nella preparazione della "salsina", come la chiamava mia madre e, con piacere, noto che la ricetta è la stessa. Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *