Tofu 100% autoprodotto

Di necessità virtù …

La mia intolleranza al lattosio mi ha portato a scoprire il latte di soia e da lì, tutti i suoi possibili utilizzi in cucina.
Visto che la mia intolleranza si è poi estesa a molti conservanti, ho iniziato ad autoprodurre molti degli alimenti da me consumati abitualmente, tra cui anche il latte di soia.
Ecco perché, il mio tofu e 100% auto prodotto.

Il tofu è un “formaggio” ottenuto dalla cagliatura del latte di soia, è un prodotto altamente proteico, con un basso contenuto di colesterolo, totalmente privo di derivati di origine animale e di lattosio.

Ingredienti

  • 500 ml di latte di soia
  • 40 ml di succo di limone non trattato (oppure 2 gr di Nigari)

Procedimento

Per prima cosa mettete a bollire il latte di soia in un pentolino, mescolando di tento in tanto con un cucchiaio in legno.
Nel frattempo spremete il succo di limone.
Il limone in questo caso funge da caglio, in alternativa al limone potete utilizzare il Nigari, caglio naturale ricavato dall’acqua di mare, che trovate in farmacia o nei negozi biologici.
Quando il latte avrà raggiunto l’ebollizione spegnete il fuoco e versatelo direttamente in una ciotola di vetro, aggiungete il succo del limone e girate lentamente.
Per questo tipo di operazione evitate possibilmente l’uso di ciotole o cucchiai di metallo.
Lasciate riposare il composto per circa un ora, in questo modo darete modo al latte di cagliare.
Trascorso questo periodo il latte potrà essere filtrato.
Preparate una ciotola, un colino e un canovaccio pulito.
Il canovaccio pulito non dovrebbe odorare di detersivi.
Rivestite il colino con il canovaccio e adagiatelo sopa la ciotola, iniziate a versare la cagliata lentamente, per velocizzare la fase di sgocciolamento potete aiutarvi con un cucchiaio di legno, oppure strizzando il canovaccio.
Dopo aver fatto sgoccilare tutto il liquido in eccesso, il tofu è pronto per essere servito.
Per dare una forma più omogenea al vostro tofu potete utilizzare degli stampi per formaggio o delle fustelle per ricotta, in questo caso dopo aver fatto sgocciolare il vostro tofu, mettetelo nello stampo e lasciatelo riposare per 30 minuti.
Il tofu può essere conservato in frigo per un massimo di 3/4 giorni ricoperto di acqua che va cambiata spesso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *