Polpette di Carnevale

Le Polpette di Carnevale sono un piatto tipico del Martedì Grasso Pratese.
Ieri sera, come ogni Martedì Grasso che si rispetti, la mia famiglia ha cenato a polpette, preparate rigorosamente con la ricetta  della mia bis nonna Giovanna che si tramanda da ben quattro generazioni.

Ingredienti

  • 500 g di polpa di manzo
  • 200 g di pane raffermo
  • 1 cipolla
  • 1 sedano
  • 1 carota
  • 2 cucchiai di polpa di pomodoro
  • 2/3 uova
  • 1 mazzetto di prezzemolo
  • 100 g di pecorino
  • 100 g pinoli
  • 100 g di uva sultanina
  • brodo di carne q.b.
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • pangrattato q.b.
  • olio per friggere q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.

Procedimento

Fate cuocere in un tegame la carne insieme agli odori tritati finemente, al pomodoro e al vino, regolate di sale e pepe, aggiungete del brodo per permettere alla carne di cuocere molto lentamente.
Una volta cotta, toglietela dal tegame e mettetela a freddare, nel sugo rimasto fateci insaporire il pane raffermo ammorbidendolo con il brodo fino a ridurlo in pappa.
Tritate la carne con la mezzaluna, amalgamatela al pane e aggiungete al composto le uova, il prezzemolo tritato, il pecorino, i pinoli e l’uvetta che avrete tenuto in ammollo e poi ben strizzato.
Assaggiate il composto e se necessario aggiungete il sale e il pepe.
Formate quindi delle polpette e passatele nel pan grattato.
Friggetele in abbondante olio caldo fino a quando non diventeranno dorate.
Servitele calde, possibilmente accompagnata da del radicchio di campo.

E Voi avete una ricetta delle Polpette del Martedì Grasso?
Raccontatemi la vostra, lasciando un commento qui sotto. 

Coralba

2 comments

  1. sai coralba che pur essendo geograficamente vicine non ho mai preparato le polpette così? in casa mia veniva preparato un impasto a crudo – senza pomodoro né verdure – con carne, pane ammollato nel latte, mortadella, uova e odori.
    questa tua versione mi ispira molto, deve essere ancora più golosa, soprattutto vorrei provare l’aggiunta di pinoli e uvette! buona giornata, a presto 🙂

    1. duecuorieunalasagna

      Ciao Tizi …
      Questa è la versione della mia famiglia, con la carne cotta come se fosse uno stracotto,
      con il pane raffermo ammollato nel brodo di carne e con l’aggiunta di pinoli e uva sultanina.
      Decisamente un sapore molto particolare.
      Buona giornata anche a te e grazie per il tuo commento.
      🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *