Asparagi alla Bismark #Valle&Burro

48 Food Blogger in gara per il contest di “Valle & Burro” … e tra questi 48 ci sono anche io!

Valle & Burro è: Buono come il burro, ma più leggero e digeribile, senza olio di palma, sorprendente nel dolce e perfetto nel salato.
il connubio ideale per scatenare la fantasia in cucina e per scoprire se sei più Dolce o Salato!

Ecco la mia ricetta ” SALATA” per  … #valletorteperte #dolceosalato

Gli Asparagi alla Bismark devono il loro nome al Conte Otto Von Bismark, famoso cancelliere della Confederazione Tedesca del Nord fino al 1890 e artefice dell’unificazione della Germania, il quale si racconta adorasse letteralmente le uova, specie se “cucinate al tegamino”, tanto da farsele preparare come accompagnamento di carni e verdure (dicono che fosse capace di  mangiarne anche una dozzina per volta).

Oggi che il Conte Bismark non c’è più, rimangono comunque un piatto sano e gustoso, per assaporare al meglio gli asparagi di stagione.

Continue reading “Asparagi alla Bismark #Valle&Burro”

“Ho sposato una vegana” di Fausto Brizzi #unlibroalmese

Fausto Brizzi scrittore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico e sua moglie Claudia Zanella attrice, ex modella, scrittrice e da poco naturopata.
Sono loro i reali protagonisti di questo libro “HO SPOSATO UNA VEGANA una storia vera, purtroppo.”

Le tragicomiche avventure di un uomo normale, innamorato di una vegana!
Questa la dedica del libro: “A mia moglie Claudia. Sempre, tranne ore pasti.”

Un libro piacevole, divertente e autoironico, dove si racconta la convivenza un po complicata, di un onnivoro di mentalità aperta e una vegana non certo morbida nelle sue convinzioni.
Bellissimo esame delle abitudini di coloro che appartengono al mondo dei vegani che si, vivono con noi, ma mangiano in modo diverso e non solo.
Questo libro è un modo piacevole di voler alleggerire un argomento che è sempre pieno di polemiche, dove le “stranezze” del mondo vegano, vengono raccontate in modo adorabile.
libro scritto con ironia ma senza banalizzare, che durante la lettura, ti porta a domandarti dove finisce la realtà e dove inizia l’artificio letterario, ma credetemi, alla fine del libro, vi renderete conto che è tutto vero.

Ho sposato una vegana è una lettura ricca di aneddoti esilaranti, che apre una finestra sull’universo vegano attraverso uno sguardo esterno, sarcastico e spiritoso, si legge in poco tempo e provoca sorrisi e risate.
E’ praticamente impossibile non abbandonarsi al riso davanti alle vicissitudini di Fausto.

E anche un libro così ha una MORALE: L’amore può tutto!

Non sono vegana, né vegetariana, e sì lo confesso, la bistecca alla fiorentina mi fa impazzire e commetto molto spesso il peccato mortale di pucciare il cucchiaio – e per cucchiaio intendo quello grosso da minestra – dentro il barattolo della Nutella.
Sicuramente morirò molto prima di un vegano, ma sulla base delle mie convinzioni e ribadisco mie … morirò felice.

Ma aldilà delle mie considerazioni personali e visto che viviamo in un paese democratico, rispetto ogni pensiero e stile di vita, anche se in certi momenti gli atteggiamenti estremisti e impositivi di Claudia, gli ho trovati veramente insopportabili.

Concordo però nel fatto che un alimentazione corretta e uno stile di vita sportivo e sano, non solo allungano la vita, ma contribuiscono a migliorare la qualità della vecchiaia.

World-vegan-day_image_ini_620x465_downonlyPhoto Credit www.mariclair.it

Se la mia recensione vi ha incuriositi potete acquistare il libro nella vostra libreria di fiducia oppure online con il 15% di sconto.

Aspetto come sempre i vostri commenti.

Coralba

Frittelle di Mele

Quante frittelle di mele mi ha preparato mia nonna, per lei erano una specie di conforto nei momenti di tristezza.
Non importava che forma avessero, se le mele erano tagliate a fette o a tocchetti, l’importante è che quando le mettevi in bocca il sapore della mela calda e dolce, fosse capace di rasserenarti e se, mentre preparava l’impasto mi faceva l’occhiolino, sapevo che stava per aggiungerci del Rum, liquore non adatto a dei bambini, ma quello era un segreto. Continue reading “Frittelle di Mele”

Cantine Aperte 2016 #artedelvino #vinonellarte

Il grande vino è un opera d’arte in evoluzione, mai definitivamente fissata.
Finge l’immobilità ed è capace di ingannare il tempo per diversi lustri.
La sua finalità è di essere bevuto e di sparire insieme al piacere che procura.
E’ sufficiente che voi possediate abbastanza bottiglie nella vostra cantina per i giorni della vecchiaia, ed esso acquista per voi l’intemporalità della scultura e della pittura o la disponibilità ripetitiva della musica e della poesia.
[Emile Peynaud]

Non a caso ho scelto questa frase di Emile Peynaud, anima e cuore dell’enologia moderna.

L’arte del vino e vino nell’arte … ecco il tema del mio post dedicato all’evento Cantine Aperte.

Il vino è arte, è storia, è letteratura, è geografia, è tradizione e modernità al tempo stesso, l’arte di fare il vino e l’arte come mezzo di comunicare il vino, esso infatti, come l’arte, ha bisogno di un certo buon gusto per essere apprezzato.
Ecco la scelta di mettere al centro di questo breve post, due foto di vino, realizzate dal brillante fotografo Francesco Vieri, perché anche la fotografia è arte.

Adesso un breve cenno sull’evento:

Cantine Aperte è l’evento enoturistico più importante in Italia.
Dal 1993, l’ultima domenica di maggio, le cantine socie del Movimento Turismo del Vino aprono le loro porte al pubblico, favorendo un contatto diretto con gli appassionati di vino.
Cantine Aperte è diventato nel tempo una filosofia, uno stile di viaggio e di scoperta dei territori del vino italiano, che vede, di anno in anno, sempre più turisti, curiosi ed enoappassionati avvicinarsi alle cantine, desiderosi di fare un’esperienza diversa dal comune.
Oltre alla possibilità di assaggiare i vini e di acquistarli direttamente in azienda, è possibile entrare nelle cantine per scoprire i segreti della vinificazione e dell’affinamento. Protagonisti di Cantine Aperte sono giovani, comitive e coppie, che contribuiscono ad animare le innumerevoli iniziative di cultura gastronomica ed artistica che fioriscono attorno all’evento in tutto il Paese, su iniziativa degli stessi vignaioli.”

Cantine Aperte 2016 edizione n°24

Sabato 28 e Domenica 29 Maggio ritorna Cantine Aperte!

Quest’anno il Movimento Turismo Vino Toscana ha voluto condividere il suo evento più importante con due simboli d’eccellenza del Made in Italy nel mondo:
La Vespa e il Sigaro Toscano.
Grazie ai vari Vespa Club aderenti all’iniziativa saranno centinaia o forse più, le Vespe che arriveranno nelle cantine toscane.
In Vespa alla scoperta dei territori del vino toscano.
Mentre per gli appassionati del Sigaro gli Amici del Toscano vi aspettano per degustazioni di sigaro in abbinamento con i nostri grandi rossi.

Carmignano in provincia di Prato, è tra le più piccole Docg d’Italia, ma tra le più antiche nel mondo, con 14 produttori, di cui 6 aderenti all’iniziativa.
La fattoria di Bacchereto, la tenuta di Capezzana, il podere il Sassolo, la fattoria Ambra, la tenuta Castelvecchio e la fattoria di Artimino.
In occasione di Cantine Aperte potrete degustare i blasonati vini Doc e Docg e saperne di più sulle aziende, per scambiare due parole con chi il vino lo fa (i produttori) e scoprire i segreti di vinificazione ed affinamento.
Una domenica diversa, trascorsa a deliziarvi il palato con stuzzichini e prodotti tipici carmignanesi. 
Perché no? Oltre alle degustazioni ciascuna azienda propone eventi diversi, tutti uniti da un comune denominatore: far conoscere da vicino il vino.
Di seguito l’elenco delle Cantine Aperte nella zona di Prato e relativi programmi:
 1111
AZ. AGR. IL SASSOLO
Domenica 29 Maggio dalle 10:00 alle 20:00 
Mostra fotografica di Tommi Massimo e una mostra di pittura del maestro Giovanni Maranghi.
Possibilità di pranzo e merenda: primi piatti € 5, taglieri 6/7 € e dolci vari.
Via di Citerna, 5 Carmignano (PO)
055 8706488 –  f.zitelli@casafilato.it
 1111
Sabato 28 e Domenica 29 Maggio dalle 10:00 alle 18:00 
Visita e degustazione. Ingresso Gratuito.
Via Lombarda 85, Carmignano (PO)
0558719049 – fattoria.ambra@alice.it
 1111
FATTORIA DI BACCHERETO
Sabato 28 maggio dalle 15:00 alle 20:00 
Domenica 29 Maggio dalle 11:00 alle 21:00 
Anche quest’anno il consueto appuntamento: musica, degustazioni, spesa in campagna, visite alle cantine ed alle vigne. Trascorreremo due belle giornate all’aria aperta, degustando le nuove annate dei nostri vini “Terre a mano” che vengono presentate al pubblico in questa occasione ed assaggiando le specialità gastronomiche dei produttori locali perfette da abbinare ai vini di Carmignano. Durante tutto il pomeriggio assaggio di fettunta col nostro olio extravergine di oliva.
Via Fontemorana 179 – Carmignano (PO)
Raggiungere la S.R. 67 e dalla località di Seano salire direttamente a Bacchereto (5Km)

IMMOBILIARE CASTELVECCHIO
www.castelvecchio.net
Domenica 29 maggio dalle 10:00 alle 19:00
Degustazione vini di produzione propria, olio, grappa e assaggi tipici di crostini, dolci, formaggi e showcooking di Daniele Persegani organizzato da Mgm shop. Ingresso Gratuito.
Via delle Mannelle, 19 Carmignano (PO)
Località Seano Comune di Crmignano poi seguire le indicazioni, 11km da Prato – 18km da Pistoia e 20km da Firenze.
055 8705451 – immobiliarecastelvecchio@tin.it

TENUTA DI ARTIMINO
Domenica 29 Maggio dalle 11:00 alle 17:00 circa
Cantine Aperte sarà l’occasione per conoscere e degustare i vini della Tenuta di Artimino, come il Carmignano Docg o il Barco Reale Doc. La giornata si svolgerà nella splendida villa medicea La Ferdinanda, cuore della proprietà e patrimonio Unesco, e sarà animata da visite guidate, degustazioni di miele, cioccolata, sigari, showcooking con i prodotti dell’orto della Tenuta, laboratori didattici per bambini, musica e molto altro.
Programma della giornata:
– ore 12/15/16 visite guidate della Villa “La Ferdinanda”
– Ore 16:00 degustazione vini/sigari
– Ore 11/15 cooking lesson e cooking show (più altri momenti da definire) “Alla scoperta dei sapori Toscani”
– Ore 11:00 e 15:00 visita guidata alla cantina
– Degustazione di miele “Puro Carmignano”
– “Come nasce una pralina” con Chocomoments
Viale Papa Giovanni XXIII, 1 Carmignano
Da  Firenze/Pisa/Livorno: SGC FIrenze – Pisa – Livorno, uscita Montelupo F.no.
Da Siena: Raccordo Autostradale Firenze/Siena uscita San Casciano, proseguire verso Montelupo F.no. La villa si trova in Viale Papa Giovanni XXIII, Artimino (PO), mentre la cantina di produzione a circa 2Km di distanza, in via della nave.
055 8751426/7/8/9 – eventi@artimino.com
 1111
TENUTA DI CAPEZZANA
Domenica 29 maggio dalle 10:00 alle 19:00
Visite guidate delle cantine storiche sotterranee e della vinsantaia, dove il nostro pregiato vinsanto invecchia per 6 anni in caratelli.
Assaggi gratuiti dei nostri vini più rappresentativi (Vin Ruspo rosato Doc, Barco Reale DOC e Villa di Capezzana Carmignano Docg), ci sarà anche la possibilità di degustare un Carmignano di 10 anni, il Villa di Capezzana 2006. Il nostro Wine Bar sarà aperto per tutta la durata dell’evento.
Ingresso Gratuito.
Via Capezzana, 100 Carmignano
Uscita A11 Prato Est, seguire le indicazioni per Poggio a Caiano e poi per Seano. Dalla rotonda di Seano seguire per Capezzana (bisogna passare tutto il paese di Seano, seugire prima via Baccheretana e poi dopo circa 2 Km si incrocia via Capezzana in salita sulla destra.
055 8706005 – serena@capezzana.it
 1111
Ad accompagnare questo post che parla di un evento legato al vino, che è arte e passione, come dicevamo più su, ho scelto di pubblicare due bellissime foto di vino, realizzate da Francesco Vieri, fotografo e artista pratese specializzato principalmente in fotografia per arredo, scenografie e presentazioni pubblicitarie.

Per saperne di più visitate il suo sito web: http://www.francescovieri.com/

2c46ea40-ee14-4d90-b42c-2fbaadaa7413

Francesco Vieri 
Fotografo e artista contemporaneo, nato a Prato, classe 1971.
Anni di ricerca e di studio lo porteranno ad avere un approccio sperimentale con la fotografia, attraverso un attenta valutazione del materiale di supporto, di volta in volta adeguato alla specifica tecnica fotografica utilizzata. Il genere STILE LIFE è ciò che oggi caratterizza e contraddistingue lo stile dell’artista. Nel 2008 presenta la prima volta il Progetto, dal nome bizzarro, UFOROBLOG, costituito da scatti di Action Figure rappresentati da super eroi giapponesi, Cult dei cartoni animati anni 70, fotografati in ambienti esterni. Tale progetto, ambizioso e sicuramente originale, fa si che Vieri venga selezionato dal MET PAVILLION attraverso il SAGE NYC  e scelto come unico artista italiano emergente, presso il Ghotham Hall di Manhattan, al fianco dei più celebri fotografi dell’ultimo cinquantennio, come Herb Ritts, Douglas Kirkland, Mario Testino e Bruce Weber.

Grazie a Francesco per avermi gentilmente concesso di pubblicare le sue foto e grazie agli incontri inaspettati guidati dalle passioni.

Coralba

vino

Kefir di latte & Granuli di Kefir

I granuli di Kefir, sono un agglomerato di batteri e lieviti residenti all’interno di strutture polisaccaridiche, prodotte dagli stressi batteri.
Questo polisaccaride chiamato Kefiran ospita colonie di batteri e lieviti, contiene circa 0,8 % di acido lattico e più di 30 specie di fermenti.
Si presentano sotto forma di granuli di varie dimensioni, di colore variabile tra il bianco e il giallo.
Il Kefir infatti è una bevanda ottenuta dalla fermentazione di questi granuli nel latte fresco, intero o scremato, (latte vaccino, di pecora, capra o vacca), ricca di fermenti lattici e probiotici.
Il suo nome deriva dalla parola armena Keif cioè benessere.
Riequilibrante della flora batterica intestinale, favorisce la crescita delle difese immunitarie, antitumorale, ha proprietà antibiotiche e contiene molto acido folico.

Oltre ai fermenti, contiene minerali e aminoacidi essenziali biodisponibili che aiutano a mantenere lo stato di salute dell’organismo.
Contiene proteine ad alto valore biologico, triptofano un aminoacido che ha effetti sul sistema nervoso, calcio, magnesio, fosforo, vitamine B9, B12, B1 e K.
Ricco di Beta-galottosidasi quindi adatto anche a chi è intollerante al lattosio.
E’ un probiotico naturale di gran lunga superiore allo yogurt, fluido, cremoso, omogeneo e dalla gradevole consistenza, con un gusto leggermente acido e dolciastro.
I fermenti del Kefir sono adattabili e quindi utilizzabili anche per fermentare altri liquidi con contenuto di zuccheri come il latte di soia o di riso e l’acqua con l’aggiunta di zucchero, frutta o altri aromi.
Potete consumarlo puro o con l’aggiunta di miele, frutta fresca o sciroppata, cereali, cioccolato, caffè o in qualsiasi altro modo in base ai vostri gusti.
Dove si comprano i granuli di Kefir?
Il modo più semplice per reperirli è chiederli ad amici che già producono Kefir, saranno ben lieti di cedervi l’eccedenza dei granuli.

In alternativa potete trovarli nelle erboristerie o nei negozi di prodotti biologici.
E’ facile trovare anche sul web siti che li vendono online. Continue reading “Kefir di latte & Granuli di Kefir”

Pappa al pomodoro

La pappa al pomodoro, l’espressione della Toscana in un piatto.
Forse uno dei piatti più tradizionali della cucina toscana.
L’origine è quella contadina come possiamo intuire dai suoi ingredienti: Pomodoro , pane raffermo, rigorosamente sciocco, olio extravergine d’oliva, basilico, aglio, sale e pepe.
E’ un piatto molto versatile che può essere servito caldo come un ottima zuppa o freddo come una minestra estiva.
Nel diario di Gian Burrasca di Vamba, scritto nel 1907, la pappa al pomodoro viene espressamente chiesta dal protagonista, che si ribella al vitto del collegio.
Nel 1965 Rita Pavone lo canta addirittura … “Viva la pappa col pomodoro”.
Continue reading “Pappa al pomodoro”