Panzanella MangiAMI ai fiori di Nasturzio

La Panzanella Toscana è un tipico piatto povero di riciclo della tradizione contadina.
Per non sprecare il pane raffermo era consuetudine metterlo in ammollo nell’acqua, strizzarlo e condirlo con le verdure dell’orto.
La bella stagione ci regala molte cose: sole, fiori, frutta saporita, erbe profumate, verdure fresche, risveglia i sensi assopiti dall’inverno e proprio per risvegliare tutti i nostri sensi, ho deciso di aggiungere a questa panzanella, oltre alle verdure di stagione, il Nasturzio, fiore commestibile dal sapore agro, leggermente piccante e dagli effetti afrodisiaci.
Il Nasturzio ha un gusto pungente e aromatico che ricorda il rafano o il crescione, contiene vitamina C, principi attivi antibiotici e immunostimolanti, stuzzica l’appetito e stimola la digestione.
Un abbinamento perfetto per una panzanella alternativa.
Continue reading “Panzanella MangiAMI ai fiori di Nasturzio”

Il Mio volto #TuscanyPeople

TuscanyPeopel, persone e storie della Toscana.
Una guida completa al Lifestyle, agli Eventi, al Vino, al Food ed al Lusso, tutto rigorosamente Made in Tuscany.
Periodicamente, tra i tantissimi articoli pubblicati, troverete anche una mia ricetta rivisitata in chiave “TuscanyPeople”.
Felice di questa collaborazione, vi presento il Mio … Volto Tuscany!

I ricordi, le emozioni, le sensazioni, sono da sempre gli ingredienti attraverso i quali nasce la mia cucina.
Creare un piatto significa per me raccontare storie, far rivivere le tradizioni, trasmettere la memoria di un sapore, di un profumo, per non dimenticarli.
La mia passione parte da lontano, da due nonne che mi hanno trasmesso l’amore per questo antico ma sempre misterioso luogo di eterna creatività.
La mia cucina è perennemente ricerca, interpretazione, innovazione, partendo però dalle basi solide di una tradizione che non dobbiamo dimenticare.
Per questi motivi cerco di riportare alla luce i sapori di un tempo, con il piacere di far rivivere le emozioni che suscitano ancora in me i colori, i profumi di ogni nuova e vecchia ricetta.
Ogni mio piatto è così un racconto che si “assaggia” in compagnia: Racconto che sempre si rinnova, come la gioia di dividere con altri queste emozioni e sensazioni uniche.

Coralba

Crumble alla Pratese con crema al Vermouth #EatPrato

Sono nata a Prato il 28 Agosto del 1974!
Cresciuta a giorni alterni tra Seano, un piccolo paese del Comune di Carmignano e Via Carraia, in pieno centro a Prato.
Legata affettivamente alla tradizione culinaria del territorio fin dall’età di 5 anni, perché da li risalgono, le mie prime reminiscenze inerenti la cucina.
Molti ricordi mi legano a Prato:
Dal “Semellaio” venditore di panini che veniva sempre preceduto dal suono della sua trombetta, a quella frase “La bolle che scotta, corri bambino sennò un te ne tocca”, che usava urlare a squarcia gola il venditore di polenta fritta.
E chi non ricorda i “Duri di menta”, i chicci alla menta.
Ma la frase che più mi faceva divertire, era quella di uno strano signore che in via del Pesce vendeva gamberi: ” Ballavano il tanghero sembravan rusignoli”, mi son sempre chiesta cosa c’entravano il tango e gli usigoli, con i gamberi.
Questa la Prato che ho sempre amato, fatta di “genti”, capace di trarre molto da poco.

Ecco perché sono onorata di dare il mio piccolo contributo a questo progetto, EatPrato – 300 anni di vino e di gusto, nato per dare valorizzazione ai prodotti enogastronomici del territorio pratese.

Dal 17 al 19 di Giugno in Piazza del Comune a Prato prenderà il via la manifestazione EatPrato, un weekend per celebrare e assaporare il meglio della produzione enogastronomica pratese.
Degustazioni, Show Cooking e svariate performance, animeranno il centro storico di Prato e i vari ristoranti per tutto il weekend.

Due Cuori e una Lasagna, partecipa a questo speciale foodcontest, provando a ricettare in modo originale e creativo, questi prodotti artigianali:
Vermouth Bianco di Pratro – Biscotto di Prato – Cantuccini al Ciccolato – Farina 0 GranPrato, realizzando un Crumble tutto Pratese.

cRUM

Il Crumble è un piatto di origine inglese e irlandese, ne esiste una versione dolce, la più diffusa e una salata.
La versione dolce solitamente viene preparata usando frutta cotta con zucchero e ricoperta di un impasto friabile di burro, farina e zucchero.
La versione salata invece contiene carne, verdure, salsa e formaggi e una copertura di burro, farina e parmigiano.
Entrambe le versioni prevedono una cottura in forno, fino a quando la superficie diventa croccante.
So che può sembrare discordante un piatto tipicamente anglosassone, fatto con prodotti tipicamente pratesi, ma è stato chiesto di ricettare con fantasia e creatività e questo è ciò che ho fatto … Spero di esserci riuscita!

Continue reading “Crumble alla Pratese con crema al Vermouth #EatPrato”