Risotto alla Toscana #cookstock2016 #ruffinowines

Dal 9 all’11 settembre il Centro Storico di Pontassieve, vicino Firenze, ospiterà l’evento enogastronomico cookstock:
“3 giorni di cibo, vino e musica”, giunto alla sua terza edizione.

Legato a tale manifestazione l’associazione cavoloamerenda, insieme a #ruffinowines, ha organizzato un food-contest per promuovere la manifestazione a livello nazionale attraverso i foodblogger e la loro cucina creativa.
Ai partecipanti al contest sono stati inviati tre prodotti dell’Azienda Ruffino chiedendo loro di elaborare un piatto utilizzando almeno uno dei tre prodotti.
Io, come avrete già capito, sono una di quei foodblogger.
Ho deciso di utilizzare due dei prodotti che mi sono stati inviati, l’olio extravergine d’oliva Ruffino e un Riserva Ducale Chianti Classico DOCG 2012 di Ruffino, per cucinare un piatto della tradizione Fiorentina al quale sono molto legata:
il Risotto alla Toscana.
Infatti, la mia nonna paterna, Fiorentina DOC, lo preparava molto spesso, sostenendo che il segreto nella riuscita di questo piatto era far cuocere il sugo in olio extravergine d’oliva e vino rosso, rigorosamente un Chianti.
La ricetta vede alla base il riso e la carme (di manzo e di pollo).
Si tratta di un risotto insaporito con un sugo preparato a parte con verdure, carne e vino rosso.
Il fegatino di pollo ha il compito di conferire al piatto un sapore particolarmente gustoso, il tutto poi insaporito con del pecorino toscano.
Un risotto dai sapori delicati e decisi in una preparazione abbastanza veloce, che svela i gusti semplici e primigeni della tradizione Toscana.

Ingredienti

PER 4 PERSONE

  • 400 g di riso
  • 70 g di burro
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 50 g di polpa di manzo macinata
  • 1 ventriglio e 1 fegatino di pollo
  • 1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
  • 1 bicchiere di vino rosso Chianti
  • 1 lt di brodo
  • olio EVO
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • pecorino toscano grattugiato

Preparazione

In un tegame mettete cinque cucchiai di olio ed il burro, fateli scaldare ed aggiungete mezza cipolla, la carota ed il sedano tritati finemente, fateli soffriggere fino a che le verdure non si saranno asciugate.
Al soffritto aggiungete il macinato, il fegatino affettato sottile, il ventriglio tagliato a pezzetti e bagnate via via con il vino, lasciatelo consumare, salate, pepate e versate il concentrato di pomodoro sciolto in mezzo bicchiere di acqua calda.
Portate a cottura.
Nel frattempo in una casseruola soffriggete in tre cucchiai di olio l’altra mezza cipolla affettata sottilmente, aggiungete il riso e fatelo tostare.
Incorporate il brodo un mestolo alla volta, mescolate con un cucchiaio di legno lasciandolo man mano assorbire.
Quasi a fine cottura aggiungete il sugo preparato.
Prima di servire aggiungete il Pecorino grattugiato.

ruffino

Questo è uno dei miei risotti preferiti e il Vostro qual’è?
Fatemelo sapere lasciando un commento qua sotto.

Coralba

4 comments

  1. alle 9 di mattina….. io vengo a leggere questi post alle 9 di mattina mentre sono a dieta….. MANONSIPUO’FARECORALBA!
    troppo bello Cory! bellissimo, grazie

    1. duecuorieunalasagna

      Sandra è stato un vero piacere!

  2. […] Golosi, Teresa Due Cuori e una lasagna, Coralba M’infilo in Cucina, Michela Simona’s Kitchen, Simona Nonna Paperina, Tiziana I […]

    1. duecuorieunalasagna

      Complimenti a tutti i partecipanti al Contest e congratulazioni ai vincitori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *