Torta Rovesciata all’Ananas #ceraunavoltalacucina

Ieri è andata in onda la quinta puntata della mia rubrica #ceraunavoltalacucinaall’interno del programma radiofonico #sfornellirene, su www.whiteradio.it.
Se vi siete persi la puntata tranquilli, potete riascoltare il PODCAST.
Finalmente siano arrivati agli Anni ’60, il miracolo economico, gli esodi estivi, la Fiat 600, le mini gonne, la lavatrice e Canzonissima.
Il boom della carne, i cibi confezionati, il latte ed il burro, portano in cucina molti cambiamenti.
“Nasce un Italia nuova, espressione nostalgica di un American way of life tutto acquisti e consumismo, la corsa all’acquisto di cibi un tempo considerati ricchi e diventati di massa, celebrati dalla neonata televisione e ora alla portata di tutti grazie ai primi supermercati.
Ma in tutto questo benessere c’è anche il rovescio della medaglia, i vecchi cibi fatti in casa iniziano ad essere visti con disprezzo e ad essere sacrificati sull’altare del cibo confezionato e industrializzato, una tendenza che poi vedremo radicalizzarsi negli anni ’70.”
Questi anni sono sinonimo di cucina ricca, che per la prima volta nella storia non deve fare i conti con la scarsità di carne, burro, uova e zucchero.
Una cucina che anche oggi mettiamo nel piatto con qualche rivisitazione.
Ecco allora il piatto “simbolo” degli Anni ’60 dove la voglia d’esotico inizia a farsi sentire, la “Torta rovesciata all’ Ananas“.
E’ stata per decenni il mio tormentone della domenica e delle feste comandate, quando ero ospiti a casa di Zia.
Un dolce leggero, goloso e appetitoso, facile da preparare e di sicuro effetto scenico.
Continue reading “Torta Rovesciata all’Ananas #ceraunavoltalacucina”

Crema di Amaranto e Zucca

L’amaranto è uno pseudo cereale simile alla quinoa.
Ha chicchi piccolissimi e rotondi, con un sapore vagamente terroso, che ricorda la nocciola.
Originario del centro America, il suo utilizzo è ampiamente diffuso nella cucina messicana.
Si usa sia in chicchi che sotto forma di farina, spesso viene erroneamente associato ai cereali, ma non appartiene alla famiglia delle graminacee, bensì a quella delle poligonacee.
L’amaranto a differenza dei cereali, contiene proteine ad alto valore biologico, ricco di fosforo, ferro e calcio, è privo di glutine.
Il suo utilizzo in cucina spazia dal dolce al salato e risulta particolarmente adatto alla preparazione di zuppe, creme e timballi.
Dopo la cottura i suoi chicchi piccolissimi diventano simili ad una sorta di crema gelatinosa, sempre comunque distinguibili tra loro e sopratutto croccanti.
Prima della cottura, l’amaranto va sempre lavato sotto acqua corrente utilizzando un colino a maglia finissima visto la piccolissima dimensione dei suoi chicchi, ha un tempo di cottura abbastanza lungo che può variare dai 20 minuti in pentola a pressione, ai 40 minuti utilizzando una pentola normale.

Siamo in procinto di lasciare l’inverso e sul mezzo del giorno fa capolino la primavere, ma la sera torna il  freddo e mi piace coccolarmi ancora per un po, con un piatto caldo, ecco quindi il mio comfort food: Crema di Amaranto e Zucca.

L’Amaranto che ho utilizzato fa parte della linea Nova Terramarchio Toscano che produce mix per zuppe e minestre, cereali biologici e un ampia gamma di semi oleosi.
Da oltre vent’anni sinonimo di alimentazione naturale, è un punto di riferimento per chi vuole ricevere un alimentazione sana e golosa.
I prodotti Nuova Terra aiutano a seguire un alimentazione naturale con un ampia gamma di cerali, cous cous, legumi, zuppe, minestre, tanti prodotti della Linea Bio, dedicati a chi sceglie uno stile di vita sostenibile ed una linea Gluten Free, dedicata a chi non vuole rinunciare al gusto, ma deve seguire una dieta specifica.

Continue reading “Crema di Amaranto e Zucca”