Pasta Choux #bignè

Ricetta base della pasticceria che consente di preparare: bignè, èclairs, zeppole, paris brest, ecc… è un impasto dal gusto neutro che ben si presta per preparazioni sia dolci che salate.
Quando ero triste mia nonna metteva sul fuoco un pentolino, tirava fuori la sua saccapoche e iniziava a montare la panna, in quel preciso momento sapevo che da li a poco avrei mangiato uno dei miei dolci preferiti, non importava che forma avrebbe avuto la pasta Choux, bastava che fosse riempita di panna montata e in fine cosparsa di zucchero a velo.
Oggi ho bisogno di quel conforto e ho deciso di condividere con Voi la ricetta di mia nonna.
Potete dare al vostro impasto la forma che più desiderate e farcirlo con il ripieno che più vi piace a seconda dei gusti o delle necessità.

Io ho realizzato sia dei bignè che una paris brest.

Ingredienti

  • Acqua 250 ml
  • Farina 00 250 gr
  • Burro 250 gr
  • un pizzico di sale
  • 4 uova

Procedimento

Mettere a bollire a fuoco lento in una casseruola l’acqua, il burro e il sale. Quando bollono, aggiungere la farina e cuocere l’impasto per 2-3 minuti mescolando con un mestolo di legno fino a quando l’impasto non inizia a staccarsi dalle preti della casseruola.
Fate raffreddare l’impasto per qualche minuto e aggiungere a poco a poco le uova, l’impasto deve diventare simile a una crema non troppo liquida.
Adesso inserite il composto in  una saccapoche.
Per bignè piccoli il diametro dell’impasto deve essere di 1,5 cm. Per bignè grandi di 3 cm.


Stendete l’impasto su una lacca rivestita di carta forno dandogli la forma desiderata e sopratutto mantenendo le giuste distante tra un bignè e l’altro.
(Se desiderate realizzare come nel mio caso una Paris Brest, prendete una teglia per ciambella, imburratela bene e stendeteci al suo interno il composto).
Cuocere a 200 °C (senza ventilazione) finché i bignè non si saranno gonfiati e dorati al punto giusto, occorreranno circa 20 minuti.
I bignè tenderanno a creparsi.
Saranno cotti quando l’interno delle crepe sarà dorato. Non aprire il forno fino a cottura completata.


Lasciate i vostri bignè nel forno spento con lo sportello leggermente aperto per altri 15/20 minuti, questo servirà a fargli asciugare bene.
Una volta freddati i bignè sono pronti per essere farciti a vostro piacimento.

Si conservano per circa 10 giorni in un barattolo chiuso ermeticamente.
Personalmente non amo molto congelarli ma potete farlo fino a un massimo di 30 giorni.

“Non c’è nessun dolce che può accontentare il palato se non è raccontato.”

Coralba

2 comments

  1. Ciao Rosalba. Non avevo pensato di poter realizzare il Paris Brest utilizzando lo stampo da ciambella. Di solito le ricette suggeriscono di utilizzare la sac a poche. Mi hai dato una bella idea.

    1. duecuorieunalasagna

      Ciao Angela, con lo stampo a ciambella fai molto prima, io mi trovo benissimo, ma comunque utilizzo ugualmente la sacca a poche per distribuire l’impasto dentro allo stampo.
      Un abbraccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *