Moscardini affogati #purptiellaffugat

I moscardini affogati sono un piatto molto gustoso, semplice e veloce da preparare.
Semplici polipetti, lasciati cuocere nel sugo di pomodoro.
Il gusto dei moscardini è molto leggero e saporito e il loro sapore viene esaltato dalla salsa leggermente piccante e profumata al prezzemolo.
Sono dei cefalopodi simili a piccoli polpi ma si distinguono da quest’ultimi perché hanno la testa più piccola rispetto al corpo e una sola fila di ventose lungo i tentacoli.
Piatto tipico Napoletano “Purptiell affugat” preparato tutto l’anno, ma in particolar modo per le feste di Natale.
Pochissimi ingredienti e una cottura che deve essere fatta prima a fuoco lentissimo e poi ultimata in pentola ancora calda a fuoco spento cosi da permettere ai moscardini di affogare nel sugo in modo lento e graduale.
E’ importante per una buona riuscita del piatto che acquistiate dei moscardini tutti dello stesso peso in modo tale che cuociano tutti in maniera uniforme, i moscardini durante la cottura si restringeranno circa della metà, il peso ideale è di 150 g ciascuno.

Continue reading “Moscardini affogati #purptiellaffugat”

Salmone grigliato con insalata di Alghe Wakame

Tra una settimana sarà Natale e ho deciso di proporvi un piatto leggero, ma allo stesso tempo molto gustoso e sopratutto fuori dai soliti schemi.
Ad aiutarmi in questo, sono stati i prodotti della linea Nova Terramarchio Toscano che produce mix per zuppe e minestre, cereali biologici e un ampia gamma di semi oleosi.
Da oltre vent’anni sinonimo di alimentazione naturale, è un punto di riferimento per chi vuole ricevere un alimentazione sana e golosa.
Da qualche tempo stanno proponendo anche una linea di alghe che ben si prestano ad un utilizzo fusion e creativo in cucina.
I prodotti Nuova Terra aiutano a seguire un alimentazione naturale con un ampia gamma di cerali, cous cous, legumi, zuppe, minestre, tanti prodotti della Linea Bio, dedicati a chi sceglie uno stile di vita sostenibile ed una linea Gluten Free, dedicata a chi non vuole rinunciare al gusto, ma deve seguire una dieta specifica.

 

La ricetta che vi propongo oggi è un secondo piatto completo di contorno che lascerà i vostri ospiti estasiati.

Continue reading “Salmone grigliato con insalata di Alghe Wakame”

Asparagi alla Bismark #Valle&Burro

48 Food Blogger in gara per il contest di “Valle & Burro” … e tra questi 48 ci sono anche io!

Valle & Burro è: Buono come il burro, ma più leggero e digeribile, senza olio di palma, sorprendente nel dolce e perfetto nel salato.
il connubio ideale per scatenare la fantasia in cucina e per scoprire se sei più Dolce o Salato!

Ecco la mia ricetta ” SALATA” per  … #valletorteperte #dolceosalato

Gli Asparagi alla Bismark devono il loro nome al Conte Otto Von Bismark, famoso cancelliere della Confederazione Tedesca del Nord fino al 1890 e artefice dell’unificazione della Germania, il quale si racconta adorasse letteralmente le uova, specie se “cucinate al tegamino”, tanto da farsele preparare come accompagnamento di carni e verdure (dicono che fosse capace di  mangiarne anche una dozzina per volta).

Oggi che il Conte Bismark non c’è più, rimangono comunque un piatto sano e gustoso, per assaporare al meglio gli asparagi di stagione.

Continue reading “Asparagi alla Bismark #Valle&Burro”

Sedani ripieni alla Pratese

La tradizione pratese vuole che i Sedani ripieni vengano preparati l’8 Settembre in occasione della Madonna della Fiera.
La fiera di Prato affonda le sue origini nel Medioevo, in parte festa civile e in parte religiosa, termina proprio il giorno 8 con il Corteggio Storico per le vie della città.
Da oltre otto secoli a Prato si festeggia il giorno della natività della Madonna.
Nella cappella del Duomo viene conservata la Sacra Cintola di Maria, che ogni anno viene omaggiata con il Corteggio Storico.
La Fiera rimane la testimonianza di una identità a cui Prato rimane fedele, nonostante le trasformazioni subite dalla città nel corso del tempo.

I Sedani ripieni sono una ricetta piuttosto complessa che si presume abbia avuto le sue origini nei monasteri vicino alla città, preparata molto probabilmente dai frati nei periodi delle feste religiose.
Le sue origini rimangono ancora oggi dubbie e io preferisco attenermi ai ricordi di bambina e alle storie che mio nonno amava raccontarmi, mente mia nonna li cucinava.

I Sedani ripieni sono di certo l’attestato di nobiltà di un umilissimo ortaggio e non c’è orto da noi a Prato che non abbia una proda, quella più fresca e curata, destinata ai sedani. Il sedano richiede molta cura per crescere bene, dalla terra di semina deve essere trapiantato nella porca dove, a suo tempo, sarà rincalzato fino a metà dei gambi perché le coste crescano tenere e bianche.
Deve avere un’annaffiatura costante che deve arrivare alla barde del solco che separa le file delle piante e i nostri orti dispongono delle generose acque del Bisenzio che gli arrivavano a mezzo delle gore”.

E’ una ricetta di cui si trovano diverse interpretazioni, il ripieno può essere con o senza mortadella, con o senza fegatini, l’accompagnamento solitamente con sugo di carne, magari con l’aggiunta di sugo di papero o anatra, ma li potete trovare accompagnati anche semplicemente con del sugo al pomodoro.
La stessa cosa vale per la forma data al sedano, possono essere accoppiati, scempi, legati o non legati, o a forma di polpetta.

Questa è la mia prima ricetta per Discover Prato “Prato a Tavola”, in onore e memoria di due uomini che ho avuto il piacere di conoscere e ascoltare, mente raccontavano la Loro Prato.

A Umberto Mannucci e Vittorugo Risaliti

 

Continue reading “Sedani ripieni alla Pratese”

Fegatelli di Maiale alla Toscana

Quando veniva ammazzato il maiale, con il fegato e la rete dello stesso, venivano preparati i Fegatelli.
Visto che il fegato era molto grande e non poteva essere consumato subito, i Fegatelli venivano preparati, cotti e conservati sotto lardo.
Fegato, maiale, rete, una foglia d’alloro, sale, pepe, la scorza del limone quando c’era e legati con la raffia.
Adesso si cuociono nell’olio extravergine d’oliva e al posto della raffia, si usa per fermargli lo stecchino.
Piatto antichissimo della tradizione toscana spesso accompagnato dagli “erbi” (bietole, spinaci o rape).

Continue reading “Fegatelli di Maiale alla Toscana”

Le Polpette del Riciclo #calendariodelciboitaliano #avanzipertutti

Dopo un periodo di mangiate senza fine, cibo in eccesso e bottoni dei pantaloni che implorano pietà è arrivato il momento di pensare a cosa poter cucinare con il cibo avanzato. La ricetta che vi propongo – Polpette Toscane di Lesso e Patate – è il piatto che mia nonna metteva in tavola ogni volta che avanzava del bollito.
Tradizione mai interrotta nella mia famiglia è quella del brodo di cappone e bollito per Capodanno. Ma dopo che con il brodo ci cuoci i tortellini, mangi il cappone con le verdure lesse e il bollito con la salsa verde, con la carne che avanza che ci fai ?
Nessun problema le Polpette del Riciclo !

Non potevo trovare ricetta più adatta, nel periodo in cui L’associazione Italiana Food Blogger AIFB presenta, il CALENDARIO DEL CIBO e dove la settimana in questione è quella dedicata alla cucina degli Avanzi.
#calendariodelciboitaliano #aifb #italianfoodcalendar #avanzipertutti Continue reading “Le Polpette del Riciclo #calendariodelciboitaliano #avanzipertutti”

Tiella Pugliese

Riso, patate e cozze … tutto in una TIELLA.

E’ un piatto composto da vari ingredienti, i quali vengono sovrapposti a crudo in strati distinti, all’interno di un tegame che viene poi messo a cuocere in forno.
Per quanto riguarda la composizione di questo piatto, non è necessario seguire delle regole fisse, potete variare gli ingredienti a vostro piacimento.

E’ un piatto tipico della provincia di Bari e ricorda per certi aspetti la paella spagnola.
Tiella deriva dalla parola tieèd che, in dialetto barese, significa tegame.

Continue reading “Tiella Pugliese”

Lesso rifatto con le cipolle

Piatto povero che  ricorda profumi antichi …
Il lesso rifatto con le cipolle è un piatto povero della cucina toscana, quando veniva preparato il brodo e con il lesso o bollito come si voglia chiamare, si preparava questo stufato succulento, dove la scarpetta era ed è d’obbligo.
Un piatto della “Cucina del riciclo” di un tempo … adesso classificato come “Comfort Food”.

Continue reading “Lesso rifatto con le cipolle”